venerdì 22 giugno 2012

Patente-a-punti sulla sicurezza poco convincente

Si torna a parlare di patente a punti sulla sicurezza.

In un interessante convegno organizzato il 21 giugno 2012 a Roma da Aiesil é tornata alla ribalta la patente-a-punti.
L'avv. Lorenzo Fantini del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha comunicato l'intenzione del ministro Fornero di riprendere i lavori per definire e varare la patente-a-punti sulla sicurezza per le aziende italiane.

Premetto che non amo particolarmente questa misura anzi mi lascia piuttosto perplesso e dubbioso anche se non ho particolari avversità.
Questo strumento non mi convince molto perchè dà per scontato elementi che non credo siano scontati.

1. La patente-a-punti presuppone controlli e vigilanza adeguati per cui non verranno tolti punti dalla patente perchè l'azienda é adempiente cosiccome verranno tolti punti dalla patente perchè l'azienda é  inadempiente verso i propri obblighi sulla sicurezza sul lavoro;
Ne siamo sicuri?

2. Accade un infortunio in azienda ad un lavoratore per colpa dello stesso lavoratore o per colpa di un altro lavoratore.
Togliamo punti. E perchè? Se é colpa del lavoratore perchè l'azienda deve perdere punti?
Non togliamo punti. E allora a che serve?

Mi sembra che il sistema della patente-a-punti sia stato mutuato dalla patente-di-guida-a-punti in modo maldestro.
La patente-a-punti per la circolazione stradale é personale e indipendente dal veicolo guidato.
La patente-a-punti per la sicurezza in azienda é riferita all'azienda con tutte le criticità evidenziate.

domenica 17 giugno 2012

Marcia nazionale per la Sicurezza sul Lavoro

Scopro per caso il programma della 1a Marcia nazionale per la Sicurezza sul Lavoro organizzata da Anmil per sabato 30 giugno 2012 ad Assisi.
Mi piace l'idea della manifestazione pubblica e darò il mio sostegno convinto partecipando alla marcia.

Sto pensando anche di portare una bandiera.
Una bandiera di Aiesil o una bandiera con scritto BASTA o una bandiera con scritto VOGLIAMO ZERO INFORTUNI o semplicemente una bandiera italiana.
Sto pensandoci.

Anzi 3 bandiere: una per me ed una per ognuno dei miei figli Giovanni e Marco che mi accompagneranno.

sabato 16 giugno 2012

Sto lavorando. Un saluto a tutti

Cari amici del blog,
é un periodo in cui ho molto lavoro e sono assente dal blog per mancanza di tempo e di serenità sufficiente per scrivere e postare.

Nonostante la mia prolungata latitanza noto con piacere che il contatore di visite continua a salire.
Anche per questo sentivo la necessità di dare una spiegazione alla mia quasi improvvisa e prolungata assenza. 

Oltre a lavorare ed evadere gli ordini sto pensando anche ad un nuovo portale per gli operatori della sicurezza.
Uno strumento centrato su commenti e riflessioni riguardo alla sicurezza sul lavoro.
Uno strumento che esalti anche la partecipazione.

Fatemi continuare a riflettere e pensare.

Saluti a tutti.
Francesco

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...