sabato 24 marzo 2012

Il medico consulente globale della prevenzione

La SIMLII propone un ruolo più esteso e più incisivo per il Medico del Lavoro in generale e per il Medico Competente in particolare.

Questa é la richiesta che la presidenza della SIMLII - Società Italiana di Medicina del Lavoro e Igiene Industriale - ha espresso di fronte alla Commissione morti bianche nell'audizione del 28 febbraio 2012.
Questo é anche il tema del prossimo congresso SIMLII.

Ma leggiamo dal resoconto dell'audizione:

[..] La SIMLII ritiene infatti che i medici del lavoro debbano essere maggiormente coinvolti nelle attività di prevenzione e che il loro ruolo debba essere specificamente riconosciuto anche a livello normativo: esiste, nella prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali, un livello più profondo, quello del fattore umano, sul quale si può incidere solo con l'azione di operatori competenti che sviluppino un rapporto diretto con le persone.

Questo è il ruolo che devono rivestire i medici del lavoro, la cui figura si deve quindi affiancare alle altre figure della prevenzione di carattere più specificamente tecnico.

In particolare la SIMLII propone il medico di lavoro come consulente globale della prevenzione, che assiste l'azienda fin dall'inizio nella progettazione delle attività, al pari di altre competenze come quelle degli ingegneri o dei progettisti. [..] 

La richiesta mi sembra legittima e qualificante per i Medici del Lavoro cosiccome adeguata per innalzare e rafforzare i livelli della sicurezza nell'ambiente di lavoro.

Anche se, a seguito della mia esperienza personale, consiglio ai Medici del Lavoro più competenze gestionali e organizzative.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...