martedì 28 febbraio 2012

Le OOSS parti civili. Sempre

Come già intuito e accennato da tempo reputo opportuna e doverosa la costituzione come Parte Civile delle Organizzazioni Sindacali in presenza di processi per omicidio colposo o lesioni personali colpose a seguito di infortuni sul lavoro o malattie professionali.

La norma stessa permette e agevola l'azione con l'articolo 61 comma 2 del D.Lgs. 81/08 che recita:

Articolo 61 - Esercizio dei diritti della persona offesa
[..]
2. Le organizzazioni sindacali e la associazioni dei familiari delle vittime di infortuni sul lavoro hanno facoltà di esercitare i diritti e le facoltà della persona offesa di cui agli articoli 91 e 92 del Codice di procedura penale, con riferimento ai reati commessi con violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro o relative all’igiene del lavoro o che abbiano determinato una malattia professionale.


dove
Art. 91 - Diritti e facoltà degli enti e delle associazioni rappresentativi di interessi lesi dal reato

Art. 92 - Consenso della persona offesa.

Con un tono rispettoso ma diretto mi chiedo.
Le Organizzazioni Sindacali sono in grado di reggere una battaglia del genere? Ed ovviamente non mi riferisco all'aspetto organizzativo.
Le Organizzazioni Sindacali sono sufficientemente attrezzate per reclamare giustizia in un dibattimento?  
Le Organizzazioni Sindacali sono sufficientemente credibili per sentirsi parte offesa in un dibattimento?

Cominciamo a porci domande mirate e precise.
Tutti. 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...