sabato 10 dicembre 2011

Chi ci tutela da questi cialtroni?

Leggevo sul Corriere Fiorentino di oggi a firma di Valentina Marotta, la disavventura di Xelel autista di un'impresa edile finito all'ospedale di Firenze, per un colpo di sonno mentre guidava.

L'articolo narrava di Xelel che [..] si mette al volante alle 19.30 e va avanti fino alle 10 del giorno successivo. Riesce a riposare cinque ore appena. Poi il telefono lo richiama al lavoro. E' stanco, ma non vuole guai. Ritorna a percorrere quel nastro di asfalto , per ventuno ore consecutive. Finchè la stanchezza ha il sopravvento. Un colpo di sonno e finisce a Careggi: lì riceve la visita dei suoi datori di lavoro [..] che chiedono a Xelel di nascondere la verità.

Fatto salvo che conosco l'accaduto dalle informazioni del Corriere Fiorentino, fatte salve tutte le cautele possibili e immaginarie... mi chiedo?

Cosa diciamo ai Datori di Lavoro di Xelel riguardo alla cultura della sicurezza, all'importanza della prevenzione, all'aspetto strategico della formazione...?
Cosa diciamo a questi signori?
Cosa diciamo a questi pseudo-imprenditori?

Chi tutela i lavoratori come Xelel da questi cialtroni?
Chi ci tutela da questi cialtroni?

Vogliamo domandarcelo...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...