lunedì 31 ottobre 2011

Riflessioni sulla messa-in-mora dell'Italia

L'Italia é stata messa in mora dalla Commissione Europea riguardo alla sicurezza sul lavoro.
Il processo é iniziato con la denuncia di un RLS di Firenze, Marco Bazzoni.

Guardando la lettera di denuncia si notano elementi su cui erano già presenti riserve fra gli addetti-ai-lavori, da tempo.

giovedì 27 ottobre 2011

L'accusa di Marco Bazzoni

L'atto di accusa di Marco Bazzoni dal Corriere.it del 16 ottobre 2011 a seguito della lettera di messa in mora dell'Italia da parte dell'UE.

[..] Far aprire una procedura d’infrazione contro uno stato è difficilissimo, in genere sono associazioni che fanno questo genere di denunce, per un singolo cittadino è un’utopia», dice l’operaio fiorentino.
Nonostante abbia chiesto aiuto a partiti e sindacati, non c’è stato nessuno che mi abbia aiutato a redigerla. Potevano supportarla.
Ma non hanno fatto neppure quello. [..]

A chi interessa la sicurezza?
Interessa a qualcuno?

mercoledì 26 ottobre 2011

L'Italia messa-in-mora dalla UE

La lettera di risposta della UE del 13 ottobre 2011 a Marco Bazzoni dove é informato che [..] il progetto di costituzione in mora é stato approvato dalla Commissione il 29 settembre scorso e che la lettera di costituzione in mora é stata inviata alla Repubblica Italiana il 30 settembre 2011. [..]

L'Italia é in mora rispetto all'Unione Europea.
Ma per cosa?

martedì 25 ottobre 2011

Il CCNL per gli operatori della sicurezza

Aiesil - associazione sindacale datoriale - e Cosnil - associazione sindacale di lavoratori - hanno firmato un Contratto Collettivo Nazionale sul Lavoro CCNL per gli operatori della sicurezza e pubblicato nel sito web del CNEL.

Il testo del CCNL é consultabile selezionando Altri vari nella lista settore lavorativo e SICUREZZA SUL LAVORO, QUALITA' E AMBIENTE nella lista categoria.

lunedì 24 ottobre 2011

CCNL fra Aiesil e Cosnil



Aiesil, associazione sindacale di Datori di Lavoro, e Cosnil, associazione sindacale di lavoratori, hanno firmato un contratto di lavoro per i lavoratori operanti nel settore della sicurezza.

Un Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i lavoratori operanti nel settore della sicurezza.

martedì 18 ottobre 2011

L'aggiornamento della Squadra Antincendio 2

La Circolare del 23 febbraio 2011 dei Vigili del Fuoco sull'aggiornamento [art. 37 comma 9 D.Lgs. 81/08] della Squadra Antincendio definisce i contenuti minimi dell'intervento di aggiornamento senza definire la frequenza di aggiornamento ovvero il periodo di tempo fra i vari interventi di aggiornamento.

Sembra una dimenticanza ma non lo é anzi l'impostazione della Circolare é corretta.

lunedì 17 ottobre 2011

Nessun riferimento ad altri blog

Sulla colonna destra del blog non appaiono più gli aggiornamenti dei blog che seguo. Continuo a seguirli ma in altro modo.

Ho cambiato metodo da quando Google Reader mi aiuta ad aggregare post e notizie.
Soprattutto senza perdere il piacere di gustare con gli occhi gli altri blog.
;-)

venerdì 14 ottobre 2011

Edilizia scolastica regionale


Potrebbe essere un incentivo per maggiori controlli ...e maggiori entrate.
Potrebbe.

martedì 11 ottobre 2011

Riflessioni sull'attività professionale

Riflessioni interessanti sull'attività professionale di Andrea A. Panato.

Adatte per momenti di crisi come l'attuale.

Molto adatte.

domenica 9 ottobre 2011

Che deve fare la Squadra Antincendio?

Quali sono gli obiettivi della Squadra Antincendio?
Farei parlare la norma senza sviluppare teorie fantastiche o fantasiose.

All'esito della valutazione dei rischi d'incendio e sulla base del piano di emergenza, qualora previsto, il datore di lavoro designa uno o più lavoratori incaricati dell'attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze, ai sensi dell'art. 4, comma 5, lettera a), del decreto legislativo n.626/1994, o se stesso nei casi previsti dall'art. 10 del decreto suddetto.  
Art. 6 comma 1 D.M. 10 marzo 1998
[le sottolineature sono mie]

Quindi:

attuazione delle misure di prevenzione incendi,
lotta antincendio,
gestione delle emergenze.

sabato 8 ottobre 2011

FTA

Mi sono imbattuto in FTA Foglio Tecnico di Aggiornamento Antincendio e l'ho incontrato per caso come capita in internet.

Mi piace, é ben fatto, si presenta bene anzi molto bene ...curatissimo!

Mi sono iscritto alla newsletter.

venerdì 7 ottobre 2011

Obiettivi della Squadra Antincendio

Sono piuttosto sicuro del mio operato però non snobbo mai, o quasi mai, eventuali critiche.

Recentemente a seguito dell'erogazione di un corso di formazione per addetti della Squadra Antincendio a rischio medio - ex DM 10 marzo 1998 - ho avuto alcuni elementi di insoddisfazione nelle verifiche finali arrivando anche, una sola volta, ad una contestazione esplicita sulla qualità del corso.

giovedì 6 ottobre 2011

La morte di Steve Jobs



mercoledì 5 ottobre 2011

Lavoratori senza gratificazione?

 
Perchè oggi un lavoratore ha poche o nessuna gratificazione sul lavoro?

Ce lo illustra un articolo di Danilo Taino sul Corriere della Sera del 2 ottobre 2011 che riporta un'affermazione di Cosimo Corsini, durante un seminario dell'Aspen Junior Fellow a Roma:

martedì 4 ottobre 2011

Sicurezza o economicità?

La Commissione parlamentare sulle morti bianche ha un concetto particolare della libera circolazione di persone, beni e capitali nell'Unione Europea.

Dal resoconto sommario della seduta n. 85 del 14 settembre 2011 sembra che la libera concorrenza sia in contrasto con la sicurezza sul lavoro.

lunedì 3 ottobre 2011

La SCIA invece del CPI

Il prossimo 07 ottobre 2011 entra in vigore il DPR 151/2011 che introduce la SCIA Segnalazione Certificata di Inizio Attività al posto del CPI Certificato di Prevenzione Incendi. 

Fra i punti salienti notiamo il diverso approccio ovvero le attività soggette ai controlli sono suddivise nelle categorie A, B, C  secondo
dimensione dell'impresa
settore di attività
esistenza di specifiche regole tecniche
esigenze di tutela della pubblica incolumità.

Ad esempio:

+ le scuole - attività 67 - prevedono categoria A fino a 150 persone, categoria B da 151 fino a 300 persone e gli asili nido, categoria C oltre 300 persone;

+ le aziende ed uffici con oltre 300 persone - attività 71 - prevedono categoria A fino a 500 persone, categoria B da 501 fino a 800 persone, categoria C oltre 800 persone.

Grazie al collega Millescale e al nuovo collega Glauco Bisso.

Un bell'articolo anche di edilportale.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...