lunedì 5 settembre 2011

Obbligo di collaborare con gli Organismi Paritetici?

Ho trovato su PuntoSicuro un articolo di Attilio Pagano di Hirelia molto interessante che espone una tesi tanto semplice quanto rivoluzionaria: dalla lettura ATTENTA del Testo Unico sulla sicurezza in caso di formazione di lavoratori e RLS non appare l'obbligo della collaborazione con gli Organismi Paritetici.

Leggiamo attentamente l'articolo 37 comma 12 del D.Lgs. 81/08:

La formazione dei lavoratori e quella dei loro rappresentanti deve avvenire, in collaborazione con gli organismi paritetici, ove presenti nel settore e nel territorio in cui si svolge l’attività del datore di lavoro, durante l’orario di lavoro e non può comportare oneri economici a carico dei lavoratori.

Attenzione a virgole e sintassi.
Di seguito la frase cancellata é una subordinata della frase principale, é un inciso, perciò possiamo leggere:

La formazione dei lavoratori e quella dei loro rappresentanti deve avvenire, in collaborazione con gli organismi paritetici, ove presenti nel settore e nel territorio in cui si svolge l’attività del datore di lavoro, durante l’orario di lavoro e non può comportare oneri economici a carico dei lavoratori.

Meglio ancora, togliendo l'inciso:

La formazione dei lavoratori e quella dei loro rappresentanti deve avvenire durante l’orario di lavoro e non può comportare oneri economici a carico dei lavoratori.

La lingua italiana sembra dargli ragione.
Fatte salve le altre considerazioni, pesanti e stringenti, presenti nell'articolo di Pagano, la lingua italiana gli dà ragione.

Oltretutto non non é la prima volta che un testo normativo contiene ...leggere imprecisioni.
:-(

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...