mercoledì 9 marzo 2011

I MOG e gli infortuni sul lavoro

Come noto il D.Lgs. 231/01 istituisce la responsabilità amministrativa di enti con personalità giuridica per reati posti in essere da amministratori, dirigenti e/o dipendenti nell’interesse o a vantaggio dell’ente stesso.

Ma le fattispecie di reato previste sono tutte uguali?

Le fattispecie di reato spaziano dai reati contro la pubblica amministrazione ai reati finanziari e di mercato, dai reati societari ai reati di criminalità informatica, dai reati transnazionali ai reati di riciclaggio di denaro e beni di provenienza illecita, dai reati di criminalità organizzata fino ai reati per violazione di norme antinfortunistica sul lavoro e altri.

Riguardo alla sicurezza sul lavoro la responsabilità amministrativa dell'ente é contestata in presenza di lesioni personali gravi o gravissime - art. 590 c.p. - ovvero con infortuni sul lavoro con prognosi superiore a 40 giorni.

Ma qual'é la differenza con gli altri reati?
Che differenze esistono fra i reati di natura societaria, amministrativa ecc. e i reati di sicurezza sul lavoro che coinvolgono l'art. 590 del Codice Penale?

La fraudolenza!

I reati sono posti in essere a seguito di un'azione fraudolenta.
Non posso violare marchi e brevetti senza azioni fraudolente, non possono corrompere o concutere senza un'azione fraudolenta, non posso compiere azioni di pirateria informatica senza un'azione fraudolenta...

Può verificarsi, invece, un infortunio sul lavoro senza azione fraudolenta.

Posso incorrere nelle sanzioni previste dal D.Lgs. 231/01 e del D.Lgs. 81/08 senza nessuna azione fraudolenta.

In sintesi devo dimostrare ad esempio che il mio addetto commerciale ha concusso qualcuno per vincere una gara/appalto frodando le regole aziendali.
Ma come posso dimostrare che il mio addetto ha subito una lesione personale grave a causa di un infortunio sul lavoro frodando...

Frodando cosa...?
Frodando chi...?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...