venerdì 21 gennaio 2011

L'aggiornamento del DdL nominatosi RSPP

Come da art. 34.3. D.Lgs. 81/08
Il datore di lavoro che svolge i compiti di [RSPP] [..] è altresì tenuto a frequentare corsi di aggiornamento nel rispetto di quanto previsto nell’accordo [Stato-Regioni sulla formazione] [..].
L’obbligo di cui al precedente periodo si applica anche a coloro che abbiano frequentato i corsi [per RSPP] [..] e agli esonerati dalla frequenza dei corsi, ai sensi dell’articolo 95 del Decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626 [ovvero chi si é nominato prima del 31.12.1996 ndr].
Però, come dice Gerardo Porreca sul post di Porreca.it e sull'articolo di Punto Sicuro.
Si fa comunque presente, infine, che il legislatore, vuoi volontariamente vuoi per mera dimenticanza, non ha fornito di sanzione il comma 3 del citato articolo 34 che si riferisce all’obbligo dell’aggiornamento per quei datori di lavoro che hanno optato per il servizio diretto di prevenzione e protezione per cui al momento, sostanzialmente, la violazione di tale disposizione, in applicazione del D. Lgs. 19/12/1994 n. 758 sulla nuova disciplina sanzionatoria in materia di lavoro introdotta nel 1994 nell’ambito della procedura penale, non può essere oggetto né di contravvenzione né di prescrizione da parte dell’organo di vigilanza.
Decisamente chiaro.
:-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...