lunedì 29 dicembre 2008

Vietato usare le percentuali


Siamo a fine anno ed é tempo di bilanci.
Anche nella tragica contabilità delle morti bianche cominciano ad apparire riflessioni, valutazioni, confronti.
Nel 2007 abbiamo avuto 1200 caduti sul lavoro mentre ad oggi - inizio dicembre 2008 - non abbiamo superato i 1000 morti con un evidente miglioramento.

Premetto che una vita riparmiata, una morte bianca evitata é un obiettivo più che onorevole da perseguire.
E' un successo.

Questo successo, però, non deve farci distogliere lo sguardo MAI dagli insuccessi, dal migliaio di vite stroncate e dal migliaio di famiglie gettate nel dramma e nella disperazione.

E descrivere il fenomeno delle morti bianche in termini percentuali é riduttivo se non fuorviante.

Capisco che affermare - quest'anno le morti bianche sono diminuite del 10% - é più tranquillizzante che affermare - quest'anno le morti bianche sono 1000 invece delle 1200 dell'anno precedente.

Però il nocciolo del problema sono le 200 vite risparmiate, di cui gioiamo, INSIEME alle 1000 vite che ancora sono stroncate.

Occorre focalizzare l'attenzione e l'azione su chi ancora continua a morire.
Il punto é questo!


Che ne pensi del post? In basso dai il tuo giudizio.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...